Blog

15 November, 2019

Divano, coperta e un bel cartoccio di caldarroste. Mmmmm, che buone!

A molti di noi piace l’autunno, non solo per riprenderci dall’asfissiante caldo estivo, ma anche per i deliziosi frutti che questa stagione ci offre. Castagne, patate dolci, zucche… frutti autunnali che ci fanno vivere momenti speciali.

Oggi dedichiamo il post alle castagne arrosto, questi gustosi e “appiccicosi” frutti che possiamo consumare da ottobre a dicembre. Usiamo l’aggettivo “appiccicoso” con affetto, perché se c’è qualcosa che caratterizza il mangiare le caldarroste è la simpatica fuliggine che lasciano sulle dita quando si sbucciano.

Infatti le caldarroste hanno quel no so che di rituale che tanto ci piace... siamo ammaliati dal loro profumo, in grado di trasportarci nelle feste di paese, dai caldarrostai di strada con i loro coni di carta, ai primi freddi, alle dita annerite dalla fuliggine…
Grazie alla caldarrostiera de La Valenciana, possiamo rivivere questi splendidi momenti a casa, sul divano, con la coperta e un bel cartoccio di caldarroste.

Affinché questo rituale sia perfetto, non solo dovrai avere la caldarrostiera di Vaello Campos, ma dovrai anche saper scegliere le migliori castagne. Sono in questo modo il successo sarà garantito.

Quando vai ad acquistare le castagne fresche, devi scegliere quelle grandi e belle, con la buccia marrone scuro, senza macchie e tagli, lucide. Solo queste diventeranno delle caldarroste da leccarsi i baffi.

Vedrai com’è facile preparare le migliori caldarroste. Una volta lavate e asciutte, farle un taglio per non farle scoppiare. Dopodiché cuocerle nella caldarrostiera de La Valenciana a fiamma media per circa 20 minuti, fino a quando sono cotte. Ricorda di mescolarle ogni tanto.

Una volta cotte, prendere una coperta, il cartoccio di caldarroste e “sul divano”, per godersi una stupenda serata autunnale.

Inoltre, se non lo sai, le castagne arrosto sono un frutto secco ricchissimo di nutrienti, che apportano principalmente fibra e carboidrati, dal basso contenuto calorico (190 calorie/100 g).

Gustati le tue caldarroste. Mmmmm, che buone!